News

04/10/2021

4 ottobre 2021 - i social network del gruppo Facebook (Facebook, Instagram e WhatsApp) non raggiungibili per diverse ore

Miliardi di utenti non potevano più accedere alle piattaforme social e comunicare tra loro

Il 4 ottobre 2021 è stata una giornata nera per la società Facebook e per il suo presidente e amministratore delegato Mark Zuckerberg. A causa di alcuni problemi al DNS, i principali servizi di social networking e messaggistica del gruppo non erano più utilizzabili a partire dalle 17:40. Alle 2:00 di notte circa, le piattaforme social sono ritornate a funzionare in modo graduale.

Gli utenti hanno riscontrato problemi in tutto il mondo: basti pensare che solo Whatsapp, il noto servizio di messaggistica istantanea, conta circa 2 miliardi di utenti. In pratica un terzo del globo era impossibilitato a comunicare tramite l'app.

Qual è stata la causa che ha reso impossibile l'accesso ai social?

L'errata configurazione del BGP ha messo fuori servizio le piattaforme, vediamo di cosa si tratta

Tutto sembra essere stato causato da alcune modifiche errate al BGP (Border Gateway Protocol). Il BGP è un sistema di indirizzi che indica ai dispositivi degli utenti il percorso che devono fare per raggiungere il server in cui è localizzato il Sito Web o l'App tramite un indirizzo IP.

Il Server è lo spazio fisico e virtuale in cui è localizzato il sito web.

L'indirizzo IP è l'indirizzo numerico che identifica un sito web. Per facilitare gli utenti tali IP sono convertiti in url (indirizzi testuali) come "facebook.com". Il browser consente di trovare l'indirizzo IP a partire dall'url del sito web grazie ai collegamenti al DNS.

Il DNS (Domain Name System) in italiano "sistema dei nomi a dominio", è il sistema che permette di tradurre gli indirizzi testuali (url) al corrispettivo indirizzo IP per raggiungere il sito web.

Infatti facebook.com è un dominio che corrisponde a un server, quindi a un indirizzo IP. L'utente naviga dal suo computer usando un browser come Firefox e quando vuole visitare il sito di Facebook, il browser deve collegare i numeri dell'indirizzo IP al nome testuale, facebook.com. Per poter fare questo, viene usata la connessione internet e vengono fatti dei collegamenti ai cosiddetti server DNS, che rispondono fornendo al browser le informazioni necessarie per collegarsi a Facebook.

A quanto pare queste informazioni da parte del DNS erano momentaneamente sparite perché il protocollo BGP era stato configurato in modo errato comunicando nel web che Facebook stesso non esisteva più. Quindi nessun server era in grado di trovare Facebook, Instagram, Whatsapp e Oculus, i quali si appoggiano tutti agli stessi server di Facebook, per questo motivo i servizi erano irraggiungibili.

Secondo quanto riportato da Reddit il disagio si è esteso anche nelle diverse sedi del gruppo, infatti alcuni impiegati di Facebook non riuscivano più ad accedere fisicamente ai luoghi di lavoro, perché il sistema di sicurezza non permetteva più l'accesso tramite badge.

La presenza online di aziende e Pubbliche Amministrazioni può essere garantita soltanto dai social?

Questo accaduto, anche se è durato soltanto sette ore, deve far riflettere sul fatto che molte aziende sia private che pubbliche, devono la loro presenza online solo ai social network.

Il ruolo dei social è di fondamentale importanza per fare crescere le aziende, la notorietà del marchio e per creare relazioni di valore.

Ma ogni azienda, privata o pubblica, dovrebbe avere un propria presenza digitale, in un posto unico e personale.

Il sito web è il primo strumento che rappresenta l'azienda online.